Giovani, patto generazionale e interculturalità

Caricamento Eventi

All’interno delle organizzazioni e dei contesti di comunità si avverte sempre più il bisogno di integrare differenti culture, linguaggi, stili di vita, modalità di interazione e di interfaccia.

L’idea di un Patto generazionale inteso come ruolo che gli anziani devono rivestire per facilitare l’orientamento dei giovani all’interno di contesti affollati da generazioni di mezzo. Active aging,  politiche di inclusione delle minoranze che facciano leva sul trasferimento delle esperienze lavorative ma anche di vita, in una processo di interazione che mira a valorizzare le potenzialità dei millennials attraverso l’innovazione della tradizione.

Le tematiche della socialità e della interculturalità dovrebbero diventare il fil rouge del riconoscimento dell’altro e dello sviluppo della relazione con l’altro, antidoto alla chiusura e al razzismo per trasformare minaccia e paura in scoperta della ricchezza generata dal rapporto con l’altro. Tutoraggio, aiuto all’inserimento, trasferimento di sapere consolidato, sia in ambito organizzativi sia sociale, sono nuove frontiere di apprendimento da esplorare.

Programma

Ore 15,30 – Presentazione del position paper arricchito dei contributi derivanti dalle attività svolte nelle due settimane di Agorà.

Ore 16.30 – Discussione sul tema (interventi programmati in presenza e on line)

Ore 18,30 – Organizzazione delle proposte emerse per la condivisione e la razionalizzazione in termini di opzioni e priorità

Ore 19,30 – Conclusioni da parte degli esperti con identificazione dei punti e di forza e debolezza, dei problemi e delle proposte risolutive.

Iscriviti

Carrello