La NUOVA guida rapida ai Percorsi online per i Registri Specialistici (aggiornamento al 28 novembre 2018)

la guida è stata aggiornata il 28 novembre 2018

Abbiamo arricchito l’offerta formativa all’interno dei percorsi online: nuovi moduli e più contenuti, per poter scegliere ancora più liberamente.

Questa breve guida servirà ad orientarvi all’interno della piattaforma e suggerirvi come muovervi fra i percorsi e i contenuti. Prima di iniziare il racconto Vi preghiamo di prendere nota del fatto che, sia pur verificando i tempi e le modalità di accesso al materiale, il nostro metro di giudizio sarà il vostro. Ovvero i questionari di fine modulo non sono che narrazioni del vostro contributo allo sviluppo del singolo argomento. Ogni contributo, in forma anonima, sarà letto e giudicato da almeno due colleghi e i commenti alimenteranno il forum che sarà il motore di sviluppo del processo di apprendimento proposto. Chiaramente siamo a vostra disposizione per accettare tutte le critiche che ci farete in un’ottica di miglioramento continuo.

Buon avvio!

Vuoi scaricare questa guida? il PDF è a tua disposizione: fai clic qui!

Caratteristiche della piattaforma

È uno strumento che consente di dare continuità all’esperienza formativa, una specie di palestra che consente al professionista di allenarsi al miglioramento continuo. La piattaforma, alimentandosi delle narrazioni e delle esperienze dei singoli professionisti, ha l’obiettivo di sollecitare un processo di apprendimento desiderabile perché rispondente all’idea di viaggio di professionalizzazione che ciascun partecipante immagina per sé e confronta con la propria comunità di riferimento. In tal modo la piattaforma sarà sempre allineata ai bisogni di professionalizzazione del ruolo sviluppando delle modalità didattiche coerenti con la figura professionale. Ci auguriamo possa offrire  un investimento di altissimo valore sia per il singolo che per la comunità, mettendo insieme rigore pedagogico con esigenze di economicità e di garanzia del mercato.

Al suo interno i partecipanti troveranno dossier, documentazione, video lezioni, storyboard, discussioni di community, narrazioni pubbliche e statistiche rispondenti a diverse funzioni:

  • personale: conserva la storia formativa del professionista con la tracciabilità di tutti i documenti consultati, i test, le richieste …;
  • professionale: consente di visualizzare il processo di miglioramento delle performance personali sulla base dei risultati dei test di valutazione, sui casi studio …;
  • training: per la composizione di aule virtuali dove, su prenotazione, gruppi di professionisti possono approfondire specifiche tematiche con l’ausilio di un esperto on line;
  • community: in modalità chat, coordinati da un tutor, i professionisti potranno trattare le tematiche connesse allo sviluppo professionale attraverso il racconto della risoluzione dei problemi.

L’attività sarà suddivisa in tre diverse aree che andiamo a scoprire insieme:

ORIZZONTI

E’ un luogo dove trovare stimoli su quello che sta accadendo nella società e nelle organizzazioni e su come questo riconfigura la professione. E’ l’opportunità offerta al partecipante per innescare delle particolari sollecitazioni a partire da letture interessanti, tempo dedicato alla riflessione e allo sviluppo di proposte innovative. In questo macro-contenitore c’è la maggior diversificazione possibile di argomenti utili per interpretare i cambiamenti macro, organizzativi e personali

UTOPIE

TI OFFRE LA POSSIBILITA’ DI SCRUTARE ARGOMENTI TOPICI PER IL TUO SVILUPPO PROFESSIONALE E RITROVARE IL BANDOLO DELLA MATASSA

NARRAZIONI

AFFIDARSI AL RACCONTO E ALLE ESPERIENZE DI PROFESSIONISTI DI ALTRI SETTORI PER ACCELERARE I TUOI MECCANISMI  PER L’APPRENDIMENTO.

TREND

PER COMPRENDERE COSA STA ACCADENDO NELLA SOCIETA’ E NELLE ORGANIZZAZIONI E TROVARE GLI STIMOLI GIUSTI PER RICONFIGURARE LA TUA PROFESSIONE

scrutiamo l’Orizzonte: UTOPIE

scrutiamo l’Orizzonte: NARRAZIONI

scrutiamo l’Orizzonte: TREND

 

Finestra sul mondo

Costituisce il cuore, il nucleo bollente, del sapere della famiglia professionale dei formatori. Un sapere poliforme, che attraversa in continuazione, avanti e indietro, in lungo e in largo, i diversi livelli e “strati” dell’esperienza professionale, dal macrocosmo dello scenario esterno fino al microcosmo del sistema mentale – cognitivo ed emotivo insieme – delle donne e degli uomini che si occupano di formazione.

In “Finestra sul mondo” troverai indicazioni essenziali sugli strumenti della “cassetta degli attrezzi” del formatore. Strumenti, sia teorici che pratici, o meglio teorico-pratici, senza i quali l’azione del formatore rischia di risultare poco efficace ma anche poco efficiente, e cioè dispersiva, banale, non adeguata ad una domanda in continua trasformazione e ricerca di senso.

Scenario

aiuta a comprendere e interrogare le forme che il mondo esterno assume in continua metamorfosi e invenzione: dove stanno i bisogni di apprendimento da soddisfare, con quali forme organizzate (le reti, le partnership) intercettarli e governarli?

Organizzazione

la sezione più corposa di questa parte della piattaforma, dimostra, anche in termini quantitativi, l’ampiezza dei saperi richiesti oggi ai formatori: non solo per accogliere e comprendere la realtà delle organizzazioni con cui e per cui si lavora, ma anche per proporsi loro in modo utile e vantaggioso e, obiettivo non secondario, saper organizzare e gestire correttamente la propria struttura di lavoro.

Persona

va al cuore dell’armamentario di cui il formatore deve dotarsi e servirsi nell’operatività quotidiana, confrontandosi in continuazione con individui e gruppi portatori di bisogni ma anche di competenze da valorizzare.

 

apriamo la Finestra sul Mondo: SCENARIO

apriamo la Finestra sul Mondo: ORGANIZZAZIONE

apriamo la Finestra sul Mondo: PERSONA

DIARIO DI BORDO

Il diario di bordo è stato concepito come l’opportunità offerta a ciascun partecipante di creare un Piano di azione personale attraverso il quale sia possibile misurare la distanza esistente tra profilo di competenza attuale e quello rappresentato come obiettivo, oggetto di sviluppo del percorso. Attraverso i meccanismi di auto-valutazione, ma anche di eterovalutazione, sarà possibile riflettere, in presenza, sul fabbisogno del ruolo e sui bisogni della persona.

SELF ASSESSMENT

Per guidare il miglioramento delle prestazioni è importante riconoscere i propri punti di forza e debolezza e sviluppare un proprio piano personale

AUTO-ETEROVALUTAZIONE

Rielaborare il proprio concetto di valutazione abbandonando la visione tecnicistica dal punto di vista culturale per riportarlo tra gli strumenti di miglioramento personale e organizzativo.

PERFORMANCE

Abituarsi a identificare quelle caratteristiche intrinseche che differenziano una prestazione superiore da una prestazione media o scadente

scriviamo nel nostro Diario di Bordo: SELF ASSESSMENT

scriviamo nel nostro Diario di Bordo: AUTO ED ETERO VALUTAZIONE

scriviamo nel nostro Diario di Bordo: PERFORMANCE

 

Vuoi scaricare questa guida? il PDF è a tua disposizione: fai clic qui!

2019-05-13T10:05:32+02:00

Iscriviti

Carrello