MODULO 1 – Presentazione del percorso, dello staff e dei partecipanti

I GIORNATA – Cosa farò da grande (Gino Paoli)

Mio Figlio ha cinque anni

e cinque convinzioni
Facendo bene i conti

ne ha cinque più di me
Se il nero fosse bianco,

se il bianco fosse nero
Sarei poco sicuro di quello che ora so …
Io che mi fido solo, di chi mi ha dato il cuore
quando non ce l’avevo mio …
E sono ancora qui,

qui con le mie domande
E sono ancora qui,

cosa farò da grande
Non seguo l’uomo bianco che parla delle donne
Non lo capisco quando parla di Belzebù
Nell’uomo più feroce, nel serpe più cattivo
Se Cristo fosse vivo io lo vedrei anche lì …
Anche se non lo vedo, non mi comporto male
Corro da indipendente, sempre
E sono ancora qui
qui on le mie domande

E sono ancora qui
Cosa farò da grande
E sono ancora qui
Qui, nelle mie mutande
E sono ancora qui
Cosa farò da grande

Il tizio che ha rubato stanotte in casa mia
Non ha portato via un dubbio che c’è in me
Se non mi andava bene con le canzoni forse
Ero dalla sua parte e c’era un ladro in più

Le strade sono giuste anche quelle sbagliate
Basta non esser certi mai
E sono ancora qui

Nel corso della prima giornata, dopo aver assolto agli aspetti di rito relativi alla presentazione del percorso e dello staff e alla identificazione degli obiettivi di professionalizzazione, si svilupperanno varie attività finalizzate alla costruzione del gruppo.

Particolare spazio sarà dedicato alla presentazione individuale dei partecipanti e alle attività di sensibilizzazione personale sulle dinamiche relazionali e di gruppo, favorendo l’apprendimento dall’esperienza. Si faciliterà così l’avvio a una maggiore consapevolezza delle proprie (e altrui) modalità di relazione e di interazione, a una gestione dell’ansia connessa alle situazioni interpersonali e sociali e a un miglioramento della capacità di descrivere, spiegare e interpretare i fenomeni di gruppo.

Durante la mattinata si discuterà dello stile emozionale dell’aula attraverso l’analisi delle dimensioni della resilienza, della prospettiva, dell’intuito sociale, dell’autoconsapevolezza, della sensibilità al contesto e dell’attenzione.

Obiettivi

  • condivisione del percorso e degli obiettivi
  • presentazione creativa dei partecipanti
  • riflessione sulle possibilità personali di apprendimento e di crescita
  • Identificazione di possibili modalità di generazione del gruppo
  • sperimentazione nuove modalità di relazione interpersonale e sociale

Cameo

Video sulla evoluzione della formazione

 

Docenti proposti

  • esperti conduttori di gruppo
  • formatori storici e Past Presidenti AIF

Paolo Viel

Antonello Calvaruso

Parole chiave

Apprendimento, Cambiamento, Complessità, Conflitto, Destrutturazione, Emozioni, Esperienze, Gruppo, Innovazione , Possibilità, Relazioni, Sperimentazione

II GIORNATA – Ancora (Eduardo De Crescenzo)

È notte alta e sono sveglio
sei sempre tu il mio chiodo fisso
insieme a te ci stavo meglio
e più ti penso e più ti voglio.

Tutto il casino fatto per averti

per questo amore che era un frutto acerbo
e adesso che ti voglio bene io ti perdo

Ancora… ancora…ancora…
perché io da quella sera
non ho fatto più l’amore senza te
e non me ne frega niente senza te
anche se incontrassi un angelo direi
non mi fai volare in alto quanto lei

È notte alta e sono sveglio
e mi rivesto e mi rispoglio
mi fa smaniare questa voglia
che prima o poi farò lo sbaglio
di fare il pazzo venir sotto casa
tirare sassi alla finestra accesa
prendere a calci la tua porta chiusa, chiusa…

Ancora… ancora…ancora…
perché io da quella sera
non ho fatto più l’amore senza te
e non me ne frega niente senza te
anche se incontrassi un angelo direi
non mi fai volare in alto quanto lei

La giornata inizia con una riflessione sui principali cambiamenti culturali, sociali e tecnologici degli ultimi decenni e e su come questi abbiano impattato sul mondo del lavoro. Particolare attenzione sarà posta alle relazioni tra cambiamento e modelli di business e regole di ingaggio delle organizzazioni.

Si illustrerà poi il ciclo di vita della formazione con l’identificazione delle fasi caratteristiche e delle figure professionali tipo, con relativi profili di competenze.

Questi spunti consentiranno di esaminare le principali caratteristiche evolutive della formazione e delle teorie sull’apprendimento degli adulti: il passaggio da metodi classici a quelli centrati sul gruppo, sulle competenze e sull’individuo fino a quelli centrati sulle tecnologie e sulla messa in scena.

Una parte della giornata sarà dedicata alla narrazione dell’esperienza professionale con particolare riferimento agli aspetti fondativi della professione.

Obiettivi

  • presentazione dei principali trend, scenari e innovazioni
  • illustrazione delle teorie e metodologie sull’apprendimento degli adulti
  • definizione del ciclo di vita della formazione
  • racconto di un’esperienza professionale-consulenziale

Cameo

Film su esperienze formative significative o

incontro con una figura rappresentativa della formazione per il racconto del mestiere

Docenti proposti

  • formatore esperto con competenze di tipo consulenziale

Antonello Calvaruso

Paolo Viel

Parole chiave

Cambiamento, Complessità, Competenze, Digital Transformation, Industria 4.0, Modelli, Scenari, Trend

2019-05-14T21:24:35+02:00

Iscriviti

Carrello